Pelle sana? Il segreto è nelle acque termali

L’interesse nei confronti di quello che gli addetti ai lavori chiamano microbioma, è sempre crescente. Nel 2007 è stato infatti lanciato uno studio dal National Institute of Health americano con l’obiettivo di decodificare il genoma di tutti i microorganismi che vivono all’interno del nostro corpo.  Il nostro copro infatti, oltre che da ossa, pelle, sangue e cellule, è colonizzato da circa 100 miliardi di microrganismi (tra batteri, funghie virus), di cui circa un milione abita sulla nostra pelle.  La cosa sorprendente è che l’insieme di tutti questi organismi impercettibili pesa qualcosa come un chilo e mezzo. Sulla pelle sana, gli scienziati hanno identificato più di 500 diverse specie di microrganismi che servono a educare il sistema immunitario e a proteggerci dall’invasione di patogeni. Conoscere la loro biodiversità, comparare quali specie aumentano o decrescono a seconda che la pelle sia sana o lesionata è essenziale per preservare intatti questi ecosistemi. Gli scienziati della sezione ricerca e sviluppo della L’Oréal si stanno dedicando alla conoscenza dei microbioti cutanei. L’uso del potenziale benefico dei microorganismi in campo estetico è iniziato più di 30 anni fa con Vitreoscilla Filiformis, batterio estratto dall’acqua termale, e poi continuato con i probiotici. Oggi, alcuni studi sono finalizzati a capire il ruolo che la microflora cutanea svolge nel difendere la pelle da diversi tipi di aggressioni.

L’ultima ricerca intrapresa è sulla dermatite atopica, malattia cronica, infiammatoria e pruriginosa. La Ricerca Avanzata L’Oréal e i laboratori La Roche-Posay stanno indagando sull’efficacia terapeutica dell’acqua termale comparando il microbioma di pazienti atopici a quello di pazienti con cute sana. Lo studio condotto su 50 soggetti trattati con Lipikar Baume AP, trattamento emolliente a base di acqua termale di La Roche-Posay, ha già dimostrato che il microbioma della cute atopica dopo tre mesi di trattamento migliora e va verso la guarigione.

Un ulteriore conferma della necessità di conoscere ed indagare il microbioma delle acque termali. Attività su cui GeckoBiotech Srl fonda le sue radici come start up innovativa specializzata nello studio della microflora delle sorgenti termali.

Leggi l’articolo pubblicato su La Repubblica

By | 2017-12-04T10:37:52+01:00 Dicembre 1st, 2017|Acque Termali, Wellness|0 Comments

About the Author:

GECKOBIOTECH S.r.l., Start-Up innovativa specializzata nella ricerca e sviluppo di sistemi biotecnologici avanzati

Leave A Comment